Cerca nel blog

BE CAREFUL...


After some troubles,here I go again.

Be careful: every link is tracked so if someone share a link, a java script send me his IP address and I found the guilty...
Delete link after downloading. You can share but on your own account
Respect these rules or you will be BANNED FOREVER and your name and your mail address will be shown here.
SO...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.
2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com
3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG. I AM NOT A JUKE-BOX.


Dopo parecchi problemi con i miei blogs, rieccomi qua.

Avevo messo privati i miei tre blogs ma le richieste erano tantissime: Blogger può avere solo 100 lettori di un blog settato come "privato" così ho deciso di rimettere pubblici tutti e tre i miei blogs ma...
Occhio a non fare i "furbi" perché i miei links, ora, saranno tracciabili. Se verranno inviati a loro volta (cioè "condivisi"), io riceverò un alert grazie ad uno stratagemma ideato da un amico ed io bannerò il MOTHERFUCKER scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e suo indirizzo IP. Ora, a voi amici italiani, parlerò chiaro (e volgare), ma sono incazzatissimo:
che cazzo vuole di più la gente??? Io invio tutto il materiale del quale sono in possesso GRATIS, non ho mai chiesto nulla... E qualche stronzone non rispetta la semplice regola di non inviare il link??? Da notare che non ho mai vietato di condividere il materiale: se qualcun lo vuole a sua volta caricare sul proprio account, lo può fare, che me ne frega??? Voglio evitare di vedere sprecata una settimana di lavoro (un mese, a volte...) per colpa di uno stronzaccio. Ma da ora in poi non sarà più così.
Ringrazio tutti gli amici che mi hanno contattato e che mi regalano molto materiale. Ho conosciuto persone davvero favolose ma, purtroppo, in mezzo a 10 amici, c'è sempre il MOTHERFUCKER. Se questo invertebrato pensa di fermarmi, sbaglia di grosso: potrò incazzarmi e sospendere momentaneamente ma non abbandonerò mai i miei blogs su Elvis; Elvis è una delle cose che mi piacciono di più in questo pianeta e voglio aiutare chi riesco ad aiutare, come tanti altri hanno fatto con me.

mercoledì 16 settembre 2015

PARADISE HAWAIIAN STYLE


DATA DI PUBBLICAZIONE: luglio 2004.
Numero di catalogo: 82876-59846-2.
CD nel formato 7 pollici triple fold out cover dedicato alla colonna sonora ed alle outtakes di Paradise, Hawaiian style che Elvis registrò negli studi Radio Recorders di Hollywood nel luglio/agosto del 1965.
Il 33 giri della RCA venne pubblicato nel 1966.





01 Paradise, Hawaiian Style
02 Queenie Wahine's Papaya
03 Scratch My Back (Then I'll Scratch Yours)
04 Drums Of The Islands
05 Datin'
06 A Dog's Life
07 House Of Sand
08 Stop Where You Are
09 This Is My Heaven
10 Sand Castles
11 This Is My Heaven (take 4)
12 A Dog's Life (takes 4, 5, 6)
13 Datin' (takes 6, 7, 8, 11, 12)
14 This Is My Heaven (take 7)
15 Drums Of The Islands (takes 4, 5)
16 Queenie Wahine's Papaya (take 5)
17 Stop Where You Are (take 1)
18 House Of Sand (take 3 & Intro)
19 Paradise, Hawaiian Style (takes 1, 4)
20 Scratch My Back (Then I'll Scratch Yours) (take 1)
21 A Dog's Life (take 8)
22 Sand Castles (take 1)
23 Datin' (takes 1, 2, 3, 4)
24 This Is My Heaven (takes 1, 2, 3)




Recensione di Davide:
Ci troviamo di fronte ad una delle peggiori colonne sonore in assoluto del nostro Elvis.
Canzonette semplici, poco orecchiabili in alcuni casi, caratterizzate da una voce stanca e svogliata da parte di Elvis che sicuramente a momenti piangeva schifato dentro di sè (e come dargli torto...).
Paradise, Hawaiian style e Queenie whaine's papaya sono due degli orrori presenti in questa soundtrack, dei quali abbiamo rispettivamente le alternate takes 1, 4 e 5.
Non è certo meglio Scratch my back che oltre al master possaimo ascoltare la primissima take. Sinceramente non riesco a classificarla nemmeno tra gli ormai definiti da più parti "rock annacquati".
Drums of the islands è un'inno alla noia. Un pò meglio và con Datin', forse per il buon umore di Elvis in quel momento, testimoniato dalle risate nelle varie alternate takes (ride per non piangere?).
Altra canzonetta sconclusionata la troviamo in A dog's life e nelle sue alternate takes 4,5,6 e 8. Della stessa serie la sucessiva House of sand dove comunque si è un pò più distanti dal fondo. Chi invece il fondo è prossimo a scavarlo è Stop where you are (per non parlare del video....).
Finalmente una canzone che si eleva rispetto alle altre: This is my heaven, molto buona, dal sapore abbastanza hawaiiano. A nostra disposizione ben 5 takes alternative.
Sand castles è una buona ballad dall'atmosfera malinconica inserita come "bonus track" nella compilazione originale.

Nessun commento:

Posta un commento