Cerca nel blog

BE CAREFUL...


After some troubles,here I go again.

Be careful: every link is tracked so if someone share a link, a java script send me his IP address and I found the guilty...
Delete link after downloading. You can share but on your own account
Respect these rules or you will be BANNED FOREVER and your name and your mail address will be shown here.
SO...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.
2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com
3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG. I AM NOT A JUKE-BOX.


Dopo parecchi problemi con i miei blogs, rieccomi qua.

Avevo messo privati i miei tre blogs ma le richieste erano tantissime: Blogger può avere solo 100 lettori di un blog settato come "privato" così ho deciso di rimettere pubblici tutti e tre i miei blogs ma...
Occhio a non fare i "furbi" perché i miei links, ora, saranno tracciabili. Se verranno inviati a loro volta (cioè "condivisi"), io riceverò un alert grazie ad uno stratagemma ideato da un amico ed io bannerò il MOTHERFUCKER scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e suo indirizzo IP. Ora, a voi amici italiani, parlerò chiaro (e volgare), ma sono incazzatissimo:
che cazzo vuole di più la gente??? Io invio tutto il materiale del quale sono in possesso GRATIS, non ho mai chiesto nulla... E qualche stronzone non rispetta la semplice regola di non inviare il link??? Da notare che non ho mai vietato di condividere il materiale: se qualcun lo vuole a sua volta caricare sul proprio account, lo può fare, che me ne frega??? Voglio evitare di vedere sprecata una settimana di lavoro (un mese, a volte...) per colpa di uno stronzaccio. Ma da ora in poi non sarà più così.
Ringrazio tutti gli amici che mi hanno contattato e che mi regalano molto materiale. Ho conosciuto persone davvero favolose ma, purtroppo, in mezzo a 10 amici, c'è sempre il MOTHERFUCKER. Se questo invertebrato pensa di fermarmi, sbaglia di grosso: potrò incazzarmi e sospendere momentaneamente ma non abbandonerò mai i miei blogs su Elvis; Elvis è una delle cose che mi piacciono di più in questo pianeta e voglio aiutare chi riesco ad aiutare, come tanti altri hanno fatto con me.

lunedì 19 ottobre 2015

AN AMERICAN TRILOGY


DATA DI PUBBLICAZIONE: aprile 2007.
Numero di catalogo: 8869703614 2.
Registrazioni multitrack e soundboard di febbraio e gennaio 1972 a Las Vegas.
La parte principale del CD, le prime 8 tracce e Can't help falling in love, vennero registrate il 15 febbraio, midnight show ma abbiamo anche canzoni del 14 e 16 (midnight), del 17 (dinner) e della serata d'apertura del 26 gennaio.



Las Vegas, Nevada. Gennaio / febbraio 1972.
1: Also Sprach Zarathustra [15/1/1972 MS]
2: See See Rider [15/1/1972 MS]
3: Proud Mary [15/1/1972 MS]
4: Never Been To Spain [15/1/1972 MS]
5: You Gave Me A Mountain [15/1/1972 MS]
6: Love Me [15/1/1972 MS]
7: All Shook Up [15/1/1972 MS]
8: Teddy Bear/Don't Be Cruel [15/1/1972 MS]
8: Hound Dog [15/1/1972 MS]
9: Little Sister/Get Back [14/1/1972 MS]
10: It's Impossible [16/1/1972 MS]
11: It's Over [17/1/1972 DS]
12: The Impossible Dream [16/1/1972 MS]
13: A Big Hunk O'Love [14/1/1972 MS]
14: An American Trilogy [14/1/1972 MS]
15: Can't Help Falling In Love [14/1/1972 MS]
16: Closing Riff [14/1/1972 MS]
17: Until It's Time For You To Go [Las Vegas 26/1/1972 OS]
18: Polk Salad Annie [Las Vegas 26/1/1972 OS]
19: One Night [Las Vegas 26/1/1972 OS]
20: Bridge Over Troubled Water [Las Vegas 26/1/1972 OS]
21: Lawdy Miss Clawdy [Las Vegas 26/1/1972 OS]
22: I'll Remember You [Las Vegas 26/1/1972 OS]
23: Suspicious Minds [Las Vegas 26/1/1972 OS]


Recensione di Davide.
Il 1972 è stato artisticamente un buonissimo anno per il nostro amico ed il buon giorno si è visto da mattino, con la prima season a Las Vegas del gennaio/febbraio.
Ecco puntuale la FTD che ci porta dunque in platea a Paradise Road, Las Vegas, nel periodo citato.
Un repertorio nuovo con tante canzoni eseguite on stage per la prima volta.
See see rider al posto di That’s all right mama, un'energica Proud Mary, la stupenda Never been to Spain, la sentita You gave me a mountain sono tra i brani, registrati tra il 14 e il 17 Febbraio 1972, che ci accompagnano in questo ennesimo viaggio tra la musica di Elvis, così come la serie di vecchi rock and roll.
Godiamoci in religiosa concentrazione le splendide, divinamente eseguite, It’s impossibile, It’s over e The impossibile dream, che tutti conosciamo per lo show del Madison Square Garden ma che già nel 1971 Elvis aveva inserito in scaletta, addirittura come canzone di chiusura del suo show in molte occasioni.
Il pezzo che da titolo al CD, An American trilogy, da questo momento in poi diventerà pezzo insostituibile in ogni concerto sino al 1975.
Con Can’t help falling in love si chiude il gruppo delle songs provenienti dal periodo 14/17 Febbraio 1972 per lasciar spazio alle esecuzioni di inizio ingaggio, quelle della opening del 26 Gennaio precedente. Ecco dunque Until it's time for you to go, stupenda, ad aprire le danze, per proseguire poi con il selvaggio funk-rock in puro stile seventies di Polk salad Annie.
One night è come sempre una delle poche oldies ben eseguite, celebrazione di uno degli episodi più “neri” (musicalmente parlando) dei primi anni della carriera di Elvis.
Discorso simile facciamo per la piacevole Lawdy miss Clawdy.
Bridge over troubled water è come sempre un'ottima interpretazione che riesce ad oscurare l’originale di Simon and Garfunkel, mentre la dolce I’ll remember you è già matura per la sua prova in mondovisione dell’anno successivo.
Ecco infine Suspicious minds che, chiudendo la track listing di questo CD, accompagna la nostra voglia di cliccare nuovamente “play” nel nostro lettore ed immaginare altri prodotti FTD in questa qualità.
Una buona aggiunta alle nostre collezioni.

1 commento:

  1. Grazie mille Marco ! Keep on your great work and thank you a thousand times.

    RispondiElimina