Cerca nel blog

BE CAREFUL...


After some troubles,here I go again.

Be careful: every link is tracked so if someone share a link, a java script send me his IP address and I found the guilty...
Delete link after downloading. You can share but on your own account
Respect these rules or you will be BANNED FOREVER and your name and your mail address will be shown here.
SO...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.
2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com
3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG. I AM NOT A JUKE-BOX.


Dopo parecchi problemi con i miei blogs, rieccomi qua.

Avevo messo privati i miei tre blogs ma le richieste erano tantissime: Blogger può avere solo 100 lettori di un blog settato come "privato" così ho deciso di rimettere pubblici tutti e tre i miei blogs ma...
Occhio a non fare i "furbi" perché i miei links, ora, saranno tracciabili. Se verranno inviati a loro volta (cioè "condivisi"), io riceverò un alert grazie ad uno stratagemma ideato da un amico ed io bannerò il MOTHERFUCKER scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e suo indirizzo IP. Ora, a voi amici italiani, parlerò chiaro (e volgare), ma sono incazzatissimo:
che cazzo vuole di più la gente??? Io invio tutto il materiale del quale sono in possesso GRATIS, non ho mai chiesto nulla... E qualche stronzone non rispetta la semplice regola di non inviare il link??? Da notare che non ho mai vietato di condividere il materiale: se qualcun lo vuole a sua volta caricare sul proprio account, lo può fare, che me ne frega??? Voglio evitare di vedere sprecata una settimana di lavoro (un mese, a volte...) per colpa di uno stronzaccio. Ma da ora in poi non sarà più così.
Ringrazio tutti gli amici che mi hanno contattato e che mi regalano molto materiale. Ho conosciuto persone davvero favolose ma, purtroppo, in mezzo a 10 amici, c'è sempre il MOTHERFUCKER. Se questo invertebrato pensa di fermarmi, sbaglia di grosso: potrò incazzarmi e sospendere momentaneamente ma non abbandonerò mai i miei blogs su Elvis; Elvis è una delle cose che mi piacciono di più in questo pianeta e voglio aiutare chi riesco ad aiutare, come tanti altri hanno fatto con me.

sabato 24 ottobre 2015

THE WAY IT WAS [CD]


DATA DI PUBBLICAZIONE: aprile 2008.
Numero di catalogo: 74321 84216-2.

Si tratta dello stesso CD allegato al libro pubblicato nel 2001 con materiale tratto dalle prove e da alcuni spettacoli di That's the way it is di luglio e agosto 1970.



01 Words [14/7/1970]
02 The Next Step Is Love [14/7/1970]
03 Ghost Riders In The Sky [15/7/1970]
04 Love Me [15/7/1970]
05 That's All Right (Mama) [24/7/1970]
06 I Got A Woman [24/7/1970]
07 I've Lost You [24/7/1970]
08 I Can't Stop Loving You [24/7/1970]
09 Just Pretend [24/7/1970]
10 Words [29/7/1970]
11 I Just Can't Help Believin' [29/7/1970]
12 Something [7/8/1970]
13 Polk Salad Annie [7/8/1970]
14 Mary In The Morning [7/8/1970]
15 You've Lost That Lovin' Feelin' [10/8/1970]
16 Sweet Caroline [Las Vegas 10/8/1970 OS]
17 Hound Dog [Las Vegas 11/8/1970 DS]
18 Heartbreak Hotel [Las Vegas 11/8/1970 DS]
19 Don't Be Cruel [Las Vegas 11/8/1970 MS]
20 Blue Suede Shoes [Las Vegas 12/8/1970 DS]
21 You Don't Have To Say You Love Me [Las Vegas 12/8/1970 DS]
22 Mystery Train / Tiger Man [Las Vegas 12/8/1970 MS]
23 The Wonder Of You [Las Vegas 13/8/1970 DS]
24 One Night [Las Vegas 13/8/1970 DS]
25 All Shook Up [Las Vegas 13/8/1970 DS]


Recensione di Davide.
Ecco la ristampa targata FTD del CD The Way It Was, precedentemente allegato all'omonimo libro.
Questa volta la casa discografica per soli fans ci offre il solo CD in confezione 5" digipack.
Riproponiamo la recensione fatta in occasione della precedente uscita di questo CD.
Il Follow That Dream numero 12 raccoglie estratti dalle prove per la terza stagione a Las Vegas del 1970 filmata dalla MGM ed altre canzoni tratte da alcuni shows del medesimo ingaggio.
Il CD è stato emesso assieme ad un libro che raccoglie tante foto e informazioni varie sul bellissimo film documentario “That’s the way it is”.
Le prime due tracce che troviamo provengono dalle prove negli studi MGM il 14 Luglio.
Words più che una prova è un tentativo di trovare la nota giusta da inserire, impresa che tra l’altro crea non pochi problemi ad Elvis & co.
The next step is love naturalmente viene eseguita con la semplice band ritmica: basso, chitarra, batteria e piano.
Dalle prove del giorno seguente abbiamo un inedito: Ghost riders in the sky che Elvis e la band eseguono per puro divertimento. Niente male comunque per essere una semplice improvvisazione. Segue una versione molto lenta, abbastanza blues e molto vicina alla versione originale di Love me.
Le canzoni dalla numero 5 alla numero 9 appartengono alle prove effettuate negli studi RCA del 24 Luglio. That’s all right viene fatta con tanto di introduzione di batteria da Ronnie Tutt; in I got a woman Elvis canta il finale con una voce che è una via di mezzo tra quella di un vecchio e navigato bluesman e quella di un vecchio moribondo.
Bella la versione che segue di I’ve lost you, peccato che nel finale sia stata rovinata da un errore dovuto a una mancata intesa tra Elvis e la band.
Dopo I can’t stop loving you è il momento della bella Just Pretend che nella seconda strofa viene quasi canticchiata per poi riesplodere in tutta la sua bellezza nel ritornello. Passiamo al 29 Luglio con un'ottima versione di Words e una I just can’t help believing della durata di ben 6:15 minuti.
Dalle prove del 4 Agosto a Las Vegas abbiamo una ben eseguita Something.
Polk salad annie e Mary in the morning sono le versioni che vediamo nel film That’s the way it is, effettuate sul palco dell’International Hotel di Las Vegas, dove Elvis e gli amici scherzano in continuazione. Stupenda Mary in the morning.
Altra prova sul palco è You’ve lost that loving feeling, mentre Sweet Caroline proviene dallo show del 10 Agosto.
Si prosegue con le seguenti canzoni tratte da vari show della stagione in oggetto: Hound dog, Heartbreak Hotel in versione molto blues, Don’t be cruel e Blue suede shoes, dove non mancano gli scherzosi dialoghi col pubblico.
Dopo You don’t have to say you love me ecco una bella versione di Mistery train/Tiger man, quella utilizzata per il fim.
Chiudono il CD una buona The wonder of you, una splendida One night molto blues ed un’insipida All shook up.

1 commento:

  1. Thank you very much Marco, really great work you do !

    RispondiElimina