Cerca nel blog

BE CAREFUL...


After some troubles,here I go again.

Be careful: every link is tracked so if someone share a link, a java script send me his IP address and I found the guilty...
Delete link after downloading. You can share but on your own account
Respect these rules or you will be BANNED FOREVER and your name and your mail address will be shown here.
SO...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.
2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com
3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG. I AM NOT A JUKE-BOX.


Dopo parecchi problemi con i miei blogs, rieccomi qua.

Avevo messo privati i miei tre blogs ma le richieste erano tantissime: Blogger può avere solo 100 lettori di un blog settato come "privato" così ho deciso di rimettere pubblici tutti e tre i miei blogs ma...
Occhio a non fare i "furbi" perché i miei links, ora, saranno tracciabili. Se verranno inviati a loro volta (cioè "condivisi"), io riceverò un alert grazie ad uno stratagemma ideato da un amico ed io bannerò il MOTHERFUCKER scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e suo indirizzo IP. Ora, a voi amici italiani, parlerò chiaro (e volgare), ma sono incazzatissimo:
che cazzo vuole di più la gente??? Io invio tutto il materiale del quale sono in possesso GRATIS, non ho mai chiesto nulla... E qualche stronzone non rispetta la semplice regola di non inviare il link??? Da notare che non ho mai vietato di condividere il materiale: se qualcun lo vuole a sua volta caricare sul proprio account, lo può fare, che me ne frega??? Voglio evitare di vedere sprecata una settimana di lavoro (un mese, a volte...) per colpa di uno stronzaccio. Ma da ora in poi non sarà più così.
Ringrazio tutti gli amici che mi hanno contattato e che mi regalano molto materiale. Ho conosciuto persone davvero favolose ma, purtroppo, in mezzo a 10 amici, c'è sempre il MOTHERFUCKER. Se questo invertebrato pensa di fermarmi, sbaglia di grosso: potrò incazzarmi e sospendere momentaneamente ma non abbandonerò mai i miei blogs su Elvis; Elvis è una delle cose che mi piacciono di più in questo pianeta e voglio aiutare chi riesco ad aiutare, come tanti altri hanno fatto con me.

venerdì 27 novembre 2015

A BOY FROM TUPELO


DATA DI PUBBLICAZIONE: agosto 2012.
Numero di catalogo: 506020-975049.

Libro di 527 pagine con 3 CD che riporta tutta la produzione Sun Records, incluse rarità ed un inedito assoluto dal vivo: "Little mama".
Si tratta dell'opera omnia su questo periodo, annunciata da tanto tempo. Un'incredibile aggiunta alla strepitosa serie della FTD!



CD 1 - Masters And Demos
01 My Happiness
02 That's When Your Heartaches Begin
03 I'll Never Stand In Your Way
04 It Wouldn't Be the Same Without You
05 Harbor Lights
06 I Love You Because
07 That's All Right (45 RPM master)
08 Blue Moon Of Kentucky (45 RPM master)
09 Blue Moon
10 Tomorrow Night
11 I'll Never Let You Go (Little Darlin')
12 I Don't Care If the Sun Don't Shine
13 Just Because
14 Good Rockin' Tonight
15 Milkcow Blues Boogie
16 You're A Heartbreaker
17 I'm Left, You're Right, She's Gone (slow version)
18 Baby Let's Play House
19 I'm Left, You're Right, She's Gone
20 I Forgot to Remember to Forget
21 Mystery Train
22 Trying To Get To You
23 When It Rains It Really Pours
24 That's All Right (RCA single version)
25 Blue Moon of Kentucky (RCA single version, 78 RPM master)
26 I Love You Because (RCA LP version – spliced from takes 3 & 5)
27 Tomorrow Night (RCA LP version – overdubbed and slowed down)

CD 2 - The Sun Studio Sessions
01 Harbor Lights (takes 1-2, level adjustments)
02 Harbor Lights (take 3/M)
03 Harbor Lights (take 4)
04 Harbor Lights (takes 5, 6)
05 Harbor Lights (take 7)
06 Harbor Lights (take 8)
07 I Love You Because (take 1)
08 I Love You Because (take 2)
09 I Love You Because (take 3)
10 I Love You Because (take 4)
11 I Love You Because (take 5)
12 That's All Right (takes 1, 2)
13 That's All Right (take 3)
14 Dialogue
15 Blue Moon of Kentucky (slow tempo outtake)
16 Blue Moon (takes 1,2,3)
17 Blue Moon (take 4)
18 Blue Moon (take 5)
19 Blue Moon (takes 6, 7)
20 Blue Moon (take 8)
21 Blue Moon (take 9, master)
22 Dialogue fragment before Tomorrow Night
23 I’ll Never Let You Go (Little Darlin’) (incomplete take)
24 Good Rockin’ Tonight (fragment from vocal slapback tape)
25 I Don't Care If The Sun Don't Shine (takes 1,2)
26 I Don’t Care if the Sun Don’t Shine (take 3, master)
27 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 1)
28 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 2)
29 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 3)
30 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 4)
31 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 5, master)
32 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 6)
33 I'm Left, You're Right, She's Gone (take 7)
34 How Do You Think I Feel (guitar slapback tape, rehearsal + take 1)
35 How Do You Think I Feel (guitar slapback tape, rehearsals)
36 When It Rains It Really Pours (vocal slapback tape, take 1)
37 When It Rains It ReallyPours (vocal slapback tape, take 2 - rehearsal)
38 When It Rains It Really Pours (vocal slapback tape, takes 3, 4)
39 When It Rains It Really Pours (vocal slapback tape, take 5, master)
40 When It Rains It Really Pours (vocal slapback tape, takes 6,7)
41 When It Rains It Really Pours (vocal slapback tape, take 8)

CD 3 - Live & Radio Performances
01 That's All Right (Shreveport. 16/10/1954)
02 Blue Moon Of Kentucky (Shreveport. 16/10/1954)
03 Shake, Rattle And Roll (Lubbock. 6/1/1955)
04 Fool, Fool, Fool (Lubbock. 6/1/1955)
05 Hearts Of Stone (Shreveport. 15/1/1955)
06 That's All Right (Shreveport. 15/1/1955)
07 Tweedle Dee (Shreveport. 15/1/1955)
08 Shake, Rattle And Roll (Florence. 19/1/1955)
09 KSIJ Radio Commercial with Tom Perryman (Gladewater. 1955)
10 Money Honey (Shreveport. 22/1/1955)
11 Blue Moon Of Kentucky (Shreveport. 22/1/1955)
12 I Don't Care If The Sun Don't Shine (Shreveport. 22/1/1955)
13 That's All Right (Shreveport. 22/1/1955)
14 Tweedle Dee (Shreveport. 5/3/1955)
15 Money Honey (Shreveport. 5/3/1955)
16 Hearts Of Stone (Shreveport. 5/3/1955)
17 Shake, Rattle And Roll (Shreveport. 5/3/1955)
18 Little Mama (Shreveport. 5/3/1955)
19 You're A Heartbreaker (Shreveport. 5/3/1955)
20 Good Rockin' Tonight (Houston. 19/3/1955)
21 Baby Let's Play House (Houston. 19/3/1955)
22 Blue Moon Of Kentucky (Houston. 19/3/1955)
23 I Got A Woman (Houston. 19/3/1955)
24 That's All Right (Houston. 19/3/1955)
25 Tweedle Dee (Gladewater. 30/4/1955)
26 Interview With Mae Boren Axton (Jacksonville. 12/5 o 28/5/1955)
27 That's All Right (Meridian. 26/5/1955)
28 I'm Left, You're Right, She's Gone (Shreveport. 2/7/1955)
29 Baby Let's Play House (Shreveport. 20/8/1955)
30 Maybellene (Shreveport. 20/8/1955)
31 That's All Right (Shreveport. 20/8/1955)
32 Interview with Bob Neal (Memphis. 29, 30 o 31/8/1955)




Recensione di Davide.

“Hold it fellows, that don't move me. Let's get real, real gone for a change…”
E nulla fu più come prima.

Monumentale opera (quasi) omnia –e si spera solo per il momento- della primissima produzione di Elvis presso la Sun Records di Memphis, nel periodo 1953-1955.

Incisioni dalla portata storica fondamentale, canzoni che hanno dato il "la" a quel processo di rivoluzione culturale che ha segnato in modo indelebile la storia contemporanea dal dopoguerra ad oggi, fornendo quelle che possiamo considerare le prime musiche universali della storia, libere da schemi e pregiudizi razziali. Non più musica per bianchi e musica per neri, ma semplicemente la voglia di ribellione di una gioventù vogliosa di riscatto e di libertà cui trova nella musica il mezzo di massima espressione.

Peter Guralnik una volta scrisse: “Se all’indomani della Sun Records Elvis non avesse più inciso niente, la sua musica oggi verrebbe considerata dello stesso status di quella di Robert Johnson”
Per fortuna Elvis dopo la Sun incise, incise ed incise ancora, sino a diventare il più grande performer di tutti i tempi. Già dalle prime incisioni del 1953, demos registrati a pagamento ora come regalo per la mamma, ora per continuare ad inseguire un sogno, troviamo gli echi della dolcezza espressiva che caratterizzerà la sua arte in futuro, cosi come i primi tentativi di incisioni “professionali”, Harbor Lights e I love you because, per arrivare alla leggendaria That’s all right (mama), canzone che la storia vuole rappresenti la cesura tra ciò che era stato in passato e una nuova era.

Milcow blues boogie, Baby let’s play house, Blue moon of Kentucky e Mystery train sono le dirompenti testimonianze di una portata esplosiva senza precedenti, quella di un imbrillantinato giovanotto dai modi nervosi e gentili, che attingendo dal proprio background musicale senza limiti e libero da stereotipi, rompe tutti gli schemi musicali, tecnici e comportamentali, andando oltre gli stessi, smantellando e ridefinendo gli spazi di una nuova cultura.
A boy from Tupelo, con il suo libro di 527 pagine e 3 CD, ci accompagna alla riscoperta di questo magico ed irripetibile tempo di disincantata dolcezza e di vitale energia, vissuta minuto per minuto, chilometro per chilometro, auditorium per auditorium, concerto per concerto, tra gioie e illusioni, sogni e speranze, in un vortice al cardiopalma di inizio anni '50.

Foto, dati, aneddoti e curiosità varie accompagnano l’ascolto di tutti i masters e i demo incisi per la piccola etichetta di Sam Phillips, nonché le tantissime outtakes, tutte quelle arrivate sane e salve sino ad oggi, presenti nel secondo dischetto, dove evidenziamo le dolci Harbor Lights e I love you because: primi tentativi di un qualcosa di ancora indefinito che, sebbene non ciò che Phillips andava cercando, mostrano di già tutto l’innato e indiscutibile talento del ragazzo di Tupelo.
That’s all right (mama) dopo tutti questi anni suona ancora fresca e potente, mentre intatta è la magia di Blue moon, in tutte le varie outtakes qui presenti.
Anche I don’t care if the sun don’t shine è, nel suo piccolo, un gioiellino “rivoluzionario”, un esempio di come un semplice motivetto si trasformi in qualcosa di estremamente sperimentale e "progressive" per l'epoca.

Al primo ascolto di questo set, un colpo al cuore mi è arrivato dai pochi secondi di Good rockin' tonight presenti nel secondo CD: note musicali che fuoriescono prepotenti dalle case dello stereo, e non è difficile immaginare il giovane ragazzo agitarsi freneticamente davanti al microfono, con la chitarra al collo, in un estasi di energia, la stessa che ritroviamo nel terzo CD, quello che raccoglie in audio meravigliosamente ottimo performances live e alla radio, con addirittura l’inedito assoluto Little mama, eseguito al Louisiana Hayride.

Shreveport, Florence, Gladewater, Houston, Jacksonville…Questi i nomi delle sofferte tappe di un’ascesa senza eguali nella storia.
La storia di Elvis e del rock.

“Hold it fellows, that don't move me. Let's get real, real gone for a change…”
E nulla fu più come prima.

1 commento:

  1. This is indeed something unique, an unmissible to every Elvis fan.
    Thank you Marco, your generosity is most welcoming

    RispondiElimina