Cerca nel blog

BE CAREFUL...


After some troubles,here I go again.

Be careful: every link is tracked so if someone share a link, a java script send me his IP address and I found the guilty...
Delete link after downloading. You can share but on your own account
Respect these rules or you will be BANNED FOREVER and your name and your mail address will be shown here.
SO...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.
2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com
3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG. I AM NOT A JUKE-BOX.


Dopo parecchi problemi con i miei blogs, rieccomi qua.

Avevo messo privati i miei tre blogs ma le richieste erano tantissime: Blogger può avere solo 100 lettori di un blog settato come "privato" così ho deciso di rimettere pubblici tutti e tre i miei blogs ma...
Occhio a non fare i "furbi" perché i miei links, ora, saranno tracciabili. Se verranno inviati a loro volta (cioè "condivisi"), io riceverò un alert grazie ad uno stratagemma ideato da un amico ed io bannerò il MOTHERFUCKER scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e suo indirizzo IP. Ora, a voi amici italiani, parlerò chiaro (e volgare), ma sono incazzatissimo:
che cazzo vuole di più la gente??? Io invio tutto il materiale del quale sono in possesso GRATIS, non ho mai chiesto nulla... E qualche stronzone non rispetta la semplice regola di non inviare il link??? Da notare che non ho mai vietato di condividere il materiale: se qualcun lo vuole a sua volta caricare sul proprio account, lo può fare, che me ne frega??? Voglio evitare di vedere sprecata una settimana di lavoro (un mese, a volte...) per colpa di uno stronzaccio. Ma da ora in poi non sarà più così.
Ringrazio tutti gli amici che mi hanno contattato e che mi regalano molto materiale. Ho conosciuto persone davvero favolose ma, purtroppo, in mezzo a 10 amici, c'è sempre il MOTHERFUCKER. Se questo invertebrato pensa di fermarmi, sbaglia di grosso: potrò incazzarmi e sospendere momentaneamente ma non abbandonerò mai i miei blogs su Elvis; Elvis è una delle cose che mi piacciono di più in questo pianeta e voglio aiutare chi riesco ad aiutare, come tanti altri hanno fatto con me.

sabato 28 novembre 2015

FROM MEMPHIS TO HOLLYWOOD


DATA DI PUBBICAZIONE: settembre 2012.
Numero di catalogo: 506020975045.

Libro di 350 pagine che focalizza la sua attenzione sul ritorno ad Hollywood, dopo il servizio militare, in particolar modo sul making of di "G.I. Blues".
Il compact disc allegato include, per la prima volta in questo formato, i mono masters di "G.I. Blues".



CANZONI:
01 Tonight Is So Right For Love
02 What's She Really Like
03 Frankfort Special
04 Wooden Heart
05 GI Blues
06 Pocketful Of Rainbows
07 Shoppin' Around
08 Big Boots
09 Didja' Ever
10 Blue Suede Shoes
11 Doin' The Best I Can


Recensione di Davide.
Sulla falsariga di “Welcome Home Elvis”, la FTD prosegue il viaggio nella carriera del periodo post militare di Elvis attraverso un corposo approfondimento rappresentato da un volume di ben 350 pagine scritto da David English, ricco di foto inedite e interessanti dettagli del grande rientro a Hollywood, anche con l’ausilio di interessanti riproduzioni di articoli dell’epoca.

Ovviamente l’attenzione maggiore è dedicata al film G.I. Blues che, come abbiamo detto in precedenti occasioni, segna l’inizio di una nuova era per il nostro artista, quella dell’interminabile quanto lucrosa parentesi hollywoodiana, i cui ricorrenti ingredienti si rifaranno quasi sempre a quelli presenti in questa pellicola.

Anche in questo caso troviamo allegato al libro un CD con i mono masters della colonna sonora del film, a quanto pare recentemente ritrovati, che rappresentano il tentativo da parte dei produttori di far riassaporare al fan le sonorità del vinile originale, ovviamente in mono.
Una scelta questa che già in occasione di “Welcome Home Elvis” ci ha lasciato perplessi: il recente doppio CD con la colonna sonora in questione, ricca di materiale alternativo, è già di per se l’ottimo abbinamento naturale a questo libro.
Forse un vinile al posto del CD avrebbe rappresentato un'appendice più sensata e di maggiore interesse collezionistico, anche alla luce del fatto che il costo dell’intero set è abbastanza elevato.

1 commento:

  1. @ Davide you're right
    This one depicts the soundtrack of GI Blues and shows Elvis virtuality as a singer
    By now he was trying to be an actor too
    Ty Marco too for the his writeup
    I own this on cd too it's great

    RispondiElimina