Cerca nel blog

BE CAREFUL...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.

2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com

3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG.


venerdì 11 dicembre 2015

ELVIS IN FLORIDA-APRIL 1975


DATA DI PUBBLICAZIONE: novembre 2014.
Numero di catalogo: 506020-975076.

Confezione da 7" in triple fold out cover con libretto di 12 pagine, per delle registrazioni soundboard risalenti al 1975: Lakeland, 27  e 28 aprile; Jacksonville, 25 aprile.
Il concerto del giorno 27 non venne registrato per intero e qui è presente in ciò che esiste.
Si tratta di un inedito assoluto, anche per il bootlegs.



CANZONI:
Dal vivo a Lakeland, Florida. 27 aprile 1975. Spettacol serale.
01 Love Me
02 If You Love Me (Let Me Know)
03 Love Me Tender
04 Teddy Bear / Don't Be Cruel
05 Help Me
06 Burning Love
07 Introductions
08 School Days
09 My Boy
10 T-R-O-U-B-L-E
11 I'll Remember You
12 Let Me Be There
13 Why Me, Lord?
14 Hound Dog
15 An American Trilogy
16 Can't Help Falling In Love
17 Closing Vamp

Dal vivo a Jacksonville, Florida. 25 aprile 1975. Spettacolo serale.
18 You Don't Have To Say You Love Me
19 Big Boss Man
20 It's Midnight
21 Funny How Time Slips Away
22 That's All Right (Mama)
23 Heartbreak Hotel
Dal vivo a Lakeland, Florida. 28 aprile 1975. Spettaolo serale.
24 Hawaiian Wedding Song
25 Help Me Make It Through The Night



Recensione di Davide.
24 Aprile 1975.
A poco più di venti giorni dalla chiusura della prima stagione dell’anno a Las Vegas, Elvis intraprende il primo di una serie estenuante di tours che lo porteranno in giro per gli States ad un ritmo forsennato sino ad estate inoltrata, con brevissimi intervalli di qualche settimana o, nella migliore delle ipotesi, di un mese scarso tra un impegno e l’altro. Un vero tour de force che contribuirà a portare il nostro artista ad un inevitabile crollo fisico, culminato nella sospensione dell’ingaggio estivo di Las Vegas (recuperato nel dicembre successivo).
Questa prima fase di concerti tuttavia non risente ancora dell’affaticamento di una vita impossibile, e quanto ci propone oggi la FTD in questa nuova uscita ne è la prova.
Ci troviamo in Florida, nelle città di Jacksonville e Lakeland, teatro di alcuni tra i primi e migliori spettacoli del tour in questione, esattamente quelli giorno 25, 28 (Lakeland) e 27 (Jacksonville), spettacoli dove il nostro artista mette in campo tutto il mestiere e le immense capacità vocali, coadiuvato da una band di espertissimi musicisti, fondamenta di una ben collaudata macchina con tanti anni di attività on the road.
Sebbene a momenti sembri abbastanza lontana l’energia di qualche tempo prima, in particolare nei pezzi più rock, non possiamo che restare incantati all’ascolto di performances magistrali come Help me, My boy e I’ll remember you, quest'ultima preceduta da un quasi impercettibile accenno di “Alfie”.
Soprattutto in My boy, a mio parere highlight assoluta dell’intero CD, la maestria vocale di Elvis riesce ad esprimere magia e nude emozioni.
Nel primo dei due show di Lakeland, dal quale è costituito la maggior parte di questo FTD, risalta anche l’impegno profuso nella promozione -ed esecuzione- del nuovo disco T.R.O.U.B.L.E..
Tra gli altri brani degni di nota segnaliamo Why me, Lord?, dove la vena scherzosa di Elvis viene fuori dirompente, a discapito di una “seria” esecuzione del pezzo, con buona pace del povero J.D. Sumner.
Una sempre gradita è sicuramente An American Trilogy, che avrà di li a poco vita breve nei live shows.

Le bonus tracks che completano il CD provengono da Jacksonville (25 Aprile) e nuovamente Lakeland (giorno 28). In particolare tra i brani di Jacksonville segnaliamo You Don't Have To Say You Love Me, alquanto distante dalle performances di 3-4 anni prima, che riesce a ricreare solo in parte l’atmosfera dei giorni migliori.
Big Boss Man è carica di energia ma, come in tutte le sue versioni live, suona ancora una volta come una eterna incompiuta: forse un arrangiamento meno pomposo, più “ruvido” e blues ci avrebbe donato qualcosa di totalmente diverso e più convincente.
It's Midnight anche in questa occasione suona carica di atmosfera e pathos, mentre la sempre verde That's All Right si fa ascoltare con piacere, come sempre.

In chiusura di CD torniamo a Lakeland, show del 28 Aprile, del quale ascoltiamo la evocativa Hawaiian wedding song, tra le più amate dai fans, e una Help me make it through the night sempre particolare e un po’ inconsueta lontano dalle comode poltroncine del Las Vegas Hilton.

1 commento:

  1. Good shows from 25th and 27th April '75 from Jacksonville on this set of cds
    Many thanks Davide and Marco my friends in sharing this
    Keep up the great work here

    RispondiElimina