Cerca nel blog

BE CAREFUL...


After some troubles,here I go again.

Be careful: every link is tracked so if someone share a link, a java script send me his IP address and I found the guilty...
Delete link after downloading. You can share but on your own account
Respect these rules or you will be BANNED FOREVER and your name and your mail address will be shown here.
SO...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.
2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to ftd.for.you@gmail.com
3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG. I AM NOT A JUKE-BOX.


Dopo parecchi problemi con i miei blogs, rieccomi qua.

Avevo messo privati i miei tre blogs ma le richieste erano tantissime: Blogger può avere solo 100 lettori di un blog settato come "privato" così ho deciso di rimettere pubblici tutti e tre i miei blogs ma...
Occhio a non fare i "furbi" perché i miei links, ora, saranno tracciabili. Se verranno inviati a loro volta (cioè "condivisi"), io riceverò un alert grazie ad uno stratagemma ideato da un amico ed io bannerò il MOTHERFUCKER scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e suo indirizzo IP. Ora, a voi amici italiani, parlerò chiaro (e volgare), ma sono incazzatissimo:
che cazzo vuole di più la gente??? Io invio tutto il materiale del quale sono in possesso GRATIS, non ho mai chiesto nulla... E qualche stronzone non rispetta la semplice regola di non inviare il link??? Da notare che non ho mai vietato di condividere il materiale: se qualcun lo vuole a sua volta caricare sul proprio account, lo può fare, che me ne frega??? Voglio evitare di vedere sprecata una settimana di lavoro (un mese, a volte...) per colpa di uno stronzaccio. Ma da ora in poi non sarà più così.
Ringrazio tutti gli amici che mi hanno contattato e che mi regalano molto materiale. Ho conosciuto persone davvero favolose ma, purtroppo, in mezzo a 10 amici, c'è sempre il MOTHERFUCKER. Se questo invertebrato pensa di fermarmi, sbaglia di grosso: potrò incazzarmi e sospendere momentaneamente ma non abbandonerò mai i miei blogs su Elvis; Elvis è una delle cose che mi piacciono di più in questo pianeta e voglio aiutare chi riesco ad aiutare, come tanti altri hanno fatto con me.

martedì 8 dicembre 2015

LOVE ME TENDER




DATA DI PUBBLICAZIONE: giugno 2014.
Numero di catalogo: 506020-975074.


Doppio CD che include le quattro canzoni presenti in "Love me tender", il primo film di Elvis, in tutte le versioni esistenti, e i due spettacoli registrati (amatorialmente) a Tupelo il 26 settembre 1956 (pomeriggio e sera), in precedenza emessi nel lontano 1984 ("A golden celebration").
La confezione è della misura di 7", cartonata, con libretto allegato.



CD 1:
01 Love Me Tender
02 Let Me
03 Poor Boy
04 We're Gonna Move
05 Love Me Tender [end title version]
06 The Truth About Me [spoken words from "Elvis answers back"]
07 We're Gonna Move [take 4]
08 We're Gonna Move [take 9]
09 Poor Boy [take 3 original 3-verse master]
10 Poor Boy [remake take 2]
11 Poor Boy [3rd version, vocal overdub take 6]
12 Let Me [vocal overdub take 3]
13 Let Me [vocal overdub take 4]
14 Love Me Tender [stereo master]
15 Let Me [stereo master]
16 Poor Boy [stereo master]
17 We're Gonna Move [stereo master]
18 The Truth About Me Interview

CD 2:
Tupelo, Mississippi. 26/9/1956. Pomeriggio.
01 Heartbreak Hotel
02 Long Tall Sally
03 Indroductions
04 I Was The One
05 I Want You, I Need You, I love You
06 Elvis talks
07 I Got A Woman
08 Don't Be Cruel
09 Ready Teddy
10 Love Me Tender
11 Hound Dog

12 Interview - Vernon and Gladys Prelsey
13 Interview - Nick Adams
14 Interview - Faqn Judy Hopper
15 Interview - Elvis

Tupelo, Mississippi. 26/9/1956. Sera..
16 Love Me Tender
17 I Was The One
18 I Got A Woman
19 Announcement
20 Don't Be Cruel
21 Blue Suede Shoes
22 Announcement
23 Baby Let's Play House
24 Hound Dog




Recensione di Davide. Riedizione in salsa FTD dello storico EP con la colonna sonora del primo film di Elvis, registrata presso il Fox Stage 1 di Hollywood tra il settembre e l’ottobre del 1956, la cui title track non ha certo bisogno di presentazioni, trattandosi di una delle canzoni più famose del repertorio di Elvis: originaria da una canzone popolare (Aura Lee), Love Me Tender è una delle interpretazioni più dolci e cariche di atmosfera della musica moderna, è la love song per antonomasia.

Il resto della colonna sonora, 4 brani in tutto, è composto da motivi dal sapore country/western, e ci rivelano il nostro artista in una curiosa quanto inedita veste “campagnola”: l’allegra e scanzonata Let Me condivide il posto in tracklist con Poor Boy, un motivetto che sprizza buonumore da tutti i pori. La felicità non è data dai soldi o dai beni materiali, ma dal sorriso e dall’amore ricambiati.

Anche We’re gonna move si muove sulla stessa falsariga delle canzoni precedenti, ma troviamo inoltre una impronta più marcatamente sensuale nel cantato di Elvis, che si esprime libero e gioioso nel vivace duetto con i coristi.

Al termine della breve soundtrack troviamo alcuni bonus interessanti:
la end title version di Love me tender con testo diverso e l’intervista “The thrut about me”, edita all’epoca in un  in talkin’ album (EP e 45 giri).
Trovano poi spazio diverse outtakes studio, alcune delle quali inedite a livello ufficiale, i stereo masters della stessa soundtrack e per finire l’intervista di cui prima in versione integrale di 10 minuti, monologo nel quale Elvis si racconta venne registrato durante una pausa tra un ciack e l’altro.

Durante la lavorazione del film, esattamente il 26 ottobre, Elvis tornò trionfalmente a Tupelo, sua città natale, per esibirsi in due shows al Mississipi-Alabama Fairy & Dairy Show ed essere accolto con tutti gli onori dai suoi ex concittadini.
Proprio questi due spettacoli, afternoonevening performance, sono presenti nel secondo CD del set.
La registrazione venne pubblicata in origine nel cofanetto "A golden celebration”, ma in questa nuova veste, grazie al lavoro di masterizzazione di Vincent Caro e Dennis Ferrante, il suono risulta leggermente migliorato.

Ecco dunque due buoni motivi che giustificano l’acquisto di questo nuovo capitolo della saga FTD: completare il discorso relativo alla discografia base di Elvis con la replica dello storico EP… e portarsi a casa una delle poche testimonianze esistenti della energia live del primo Elvis, quello dell'anno di grazia 1956, ormai definitivamente proiettato verso la conquista del mondo.

1 commento:

  1. Such a great debut from Elvis
    Ty Marco for the synopsis on this cd
    Keep up the great work here
    All great songs on this release : Wow :

    RispondiElimina